Business Intelligence SaaS: la BI smart e accessibile ovunque

Close Up Of Businessman With Digital Tablet 891x594

Alcuni giorni fa abbiamo introdotto l’argomento del SaaS (Software as a Service), ossia quel modello di business emergente che mette a disposizione applicazioni su tecnologia web-based, offrendo alle imprese la possibilità di beneficiare di un ambiente centralizzato nel quale sono eseguiti tutti i servizi. Successivamente, abbiamo illustrato l’importanza delle SaaS Analytics e le principali metriche da monitorare.

La Business Intelligence SaaS rappresenta la naturale prosecuzione degli argomenti finora toccati, poiché strettamente legata ad essi. Chiamata anche BI SaaS, è un’applicazione ospitata in Cloud che, attraverso contratti a canone o in abbonamento, eroga i propri servizi e strumenti di BI (come le dashboard) alle imprese sottoscrittrici.

È anche importante ricordare che il termine BI SaaS è la combinazione di due acronimi: Business Intelligence e Software-as-a-Service. Esattamente come il modello di business da cui prende il nome, anche la Business Intelligence SaaS si sta rivelando la scelta preferita dalle organizzazioni grazie ai vantaggi intrinseci che porta con sé, primi fra tutti il drastico abbattimento dei costi di gestione e la facilità di implementazione.

I benefit significativi che la Business Intelligence SaaS offre rispetto ad altre applicazioni on-premise, tuttavia, non finiscono qui: non soltanto si tratta di una soluzione decisamente più semplice ed efficiente, ma si dimostra anche un eccellente investimento in particolar modo nell’utilizzo in multiutenza.

Un esempio pratico? Aggiungere un utente su un’applicazione di Business Intelligence on-premise comporta l’installazione del software sul computer locale, l’eventuale aggiornamento della macchina e la sincronizzazione dell’applicazione con gli altri computer della rete. La medesima azione effettuata con un servizio Business Intelligence SaaS, invece, equivale semplicemente ad acquistare un’utenza aggiuntiva e fornire all’utente le credenziali necessarie all’accesso tramite browser web. La rapidità di esecuzione dell’azione, associata a un sensibile risparmio di risorse, consente quindi di ridurre ai minimi termini i “colli di bottiglia” che rallentano la distribuzione del software.

La Business Intelligence SaaS offre inoltre il vantaggio dell’accessibilità poiché, diversamente da altre soluzioni, può essere utilizzata con qualunque device che disponga di una connessione internet. In questo modo sarà più facile visualizzare le metriche chiave e le dashboard ovunque ci si trovi e in qualunque momento, offrendo quindi la massima fruibilità dei dati e semplificando il processo di condivisione delle informazioni tra i vari membri dell’organizzazione.

In estrema sintesi, potremmo definire la Business Intelligence SaaS come l’espressione più pura e ideale della Business Intelligence su tecnologia cloud. Le dashboard riassumeranno e consolideranno dati e informazioni chiave, rendendole rapidamente fruibili e facilmente utilizzabili, dando inoltre alle aziende la possibilità di raggiungere un’utenza ancora più vasta in caso di necessità (si pensi ad esempio alla condivisione di determinati dati con partner, azionisti, collaboratori, fornitori o addirittura clienti).

Ulteriori vantaggi della Business Intelligence SaaS

Trattandosi di un modello di distribuzione cloud-based in cui è un provider di terze parti a ospitare gli strumenti di BI, la Business Intelligence SaaS sarà per sua natura estremamente sicura, essendo la cybersecurity in gran parte gestita direttamente dal provider che normalmente dispone delle tecnologie più avanzate.

La piattaforma di BI potrà inoltre raccogliere e compilare enormi quantità di dati su base quotidiana, siano essi interni (ad esempio finalizzati al monitoraggio dello stato finanziario o della performance aziendale) oppure esterni (come il comportamento d’acquisto dei clienti), elaborandoli, analizzandoli e rendendoli facilmente comprensibili agli utenti. È infatti essenziale ricordare che la fruibilità e comprensibilità delle informazioni rappresentano alcuni tra i più importanti vantaggi competitivi che uno strumento di Business Intelligence è in grado di garantire.

Alla già citata flessibilità del cloud, che permette a tutti gli utenti muniti di credenziali di accedere ai report e alle informazioni in qualunque momento e da qualunque luogo, bisognerà aggiungere l’aggiornamento in tempo reale delle informazioni: ogni report sarà dunque proposto nella sua ultima versione, senza necessità di update manuali.

Affidandosi inoltre a strumenti di Business Intelligence SaaS, le organizzazioni non dovranno sostenere i costi relativi a team IT e specialisti interni che, diversamente, sarebbero deputati alla gestione di software di BI on-premise.

Infine, un ulteriore pregio è rappresentato dall’intuitività dell’interfaccia, che rende le applicazioni di Business Intelligence SaaS fruibili da un’utenza multidimensionale con skill ed expertise molto diverse.

Ti serve una consulenza?

Se hai bisogno di una consulenza dedicata su uno o più servizi da noi offerti, non esistare a scriverci.

Contattaci subito

 

Per approfondire:

Andrea Bergonzi 150x150

Andrea Bergonzi

Sono laureato in Economia, Finanza e Mercati Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano. Prima di terminare gli studi, ho ricoperto il ruolo di analista dei mercati finanziari presso una società di consulenza e ho collaborato come Research Editor con una società di Singapore. Dal 2020 sono membro di Dataskills, dove mi occupo di Data Science e Business Intelligence.

Comments are closed.

Iscrivi alla newsletter













    Dichiaro di aver letto ed accetto l’informativa sulla privacy

    Andrea Bergonzi 150x150

    Andrea Bergonzi

    Sono laureato in Economia, Finanza e Mercati Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano. Prima di terminare gli studi, ho ricoperto il ruolo di analista dei mercati finanziari presso una società di consulenza e ho collaborato come Research Editor con una società di Singapore. Dal 2020 sono membro di Dataskills, dove mi occupo di Data Science e Business Intelligence.